Cittadini del Mondo - Via Kennedy, 24 - Ferrara - Tel. 05321717098

Modo di riportare l'attività di controllo anti-Covid19

Durante il periodo della chiusura per l'emergenza Coronavirus sono comparsi i seguenti titoli nei quotidiani locali ferraresi: 

  • Presidio della polizia in Gad, 2 espulsioni e 5 sanzioni [Estense.com 17/04/20]
  • Polizia setaccia la Gad, espulsione e tre sanzioni [Estense.com 24/04/20]
  • Espulso clandestino Giro di vite sui controlli dalla Questura [La Nuova Ferrara 27/04/20]
  • Polizia in Gad, un’espulsione e due violazioni Covid [Estense.com 02/05/20]
  • Zona Gad ‘tranquilla’, due espulsioni e una sanzione [Estense.com 07/05/20]
  • Portomaggiore, mente per eludere la sanzione: arrestato [La Nuova Ferrara 10/05/20]
  • Zona Gad, espulso dall’Italia un 20enne e sanzionati due trasgressori Covid-10 [Estense.com 15/05/20]
  • Multe da capogiro a pescatori stranieri [Il Resto del Carlino Ferrara 18/05/20]

Le sanzioni riferite in questi titoli sono quelle applicate dalle forze dell’ordine durante i controlli anti-Covid, mentre “GAD” è la zona multietnica vicino alla stazione della città.

La redazione di occhioaimedia.org, applicando alcune delle metodologie usate nella ricerca precedente “Sono solo parole” condotta in collaborazione con l'Associazione Carta di Roma (vedi https://www.occhioaimedia.org/), ha fatto un monitoraggio parziale della stampa locale ferrarese durante il periodo della chiusura. Nel periodo 8 marzo - 31 maggio 2020, gli articoli riguardanti parallelamente persone di origine straniera e controlli anti-Covid sono risultati essere più di 40. I titoli sopra elencati suggeriscono un collegamento diretto fra il controllo anti-Covid ed i provvedimenti presi contro lo straniero, compreso quello dell’espulsione. Gli altri contengono numerosi riferimenti a varie trasgressioni amministrative – "omesso rinnovo del permesso di soggiorno per mancanza dei requisiti", "inottemperanza al foglio di via", ecc. – e ad altri reati che non hanno niente a che fare con l’emergenza sanitaria: "resistenza a pubblico ufficiale", "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti", "sostituzione di persona" e così via.

Occhio ai Media invita ad una riflessione su questo modo di riportare l’informazione dell'attività di controllo anti-Covid, che tende non solo a colpevolizzare le minoranze etniche per un fenomeno del quale sono vittime come tutti, ma anche a deviare l’attenzione dal lavoro esemplare svolto dalle forze dell'ordine nella lotta contro la diffusione del virus, caratterizzandolo come operazione di profilazione etnica. 

Quello dei titoli elencati non è l'unico modo di presentare queste notizie: ad esempio, nei bollettini giornalieri della Prefettura di Ferrara, citati spesso negli stessi quotidiani locali, gli altri reati rivelati dagli agenti durante i controlli sono riportati semplicemente come 'altri reati', cioè fatti secondari.

Buona parte della stampa locale, in primo luogo Estense.com, ha informato tempestivamente sulle pratiche discriminatorie dell’Amministrazione comunale, specialmente nell'erogazione dei Buoni spesa. Lo stesso impegno professionale sarebbe molto importante anche nel riferire altri eventi, soprattutto quelli derivanti dai rapporti di polizia.

Ferrara 20/05/2020,

Occhio ai Media

Coronavirus, immigrazione

  • Visite: 332

Logo Cittadini del Mondo
Via John Fitzgerald Kennedy, 24
44122, Ferrara, FE
Tel: 05321717098

Contatti

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.